"scarta la tua memoria, scarta il tempo futuro del tuo desiderio; dimenticati entrambi, in modo da lasciare spazio ad una nuova idea. Forse sta fluttuando nella stanza in cerca di dimora, un pensiero, un'idea che nessuno reclama..." Bion

Il nostro gruppo si allarga!


Ciao a tutti, sono una pedagogista e assistente sociale. Se pur molto diverse svolgo (o quasi svolgo) entrambe le professioni. Lavoro sia presso la scuola pubblica in qualità di assistente all’autonomia e alla comunicazione dell’alunno diversamente abile, che in una struttura, o meglio, casa rifugio ove vengono ospitate esclusivamente donne sole o con figli, vittime di abusi e maltrattamenti.
In particolare il mio ruolo a scuola consiste nel completare il lavoro dell’insegnante di sostegno nell’attuare interventi di integrazione scolastica attraverso strategie didattiche specifiche, mentre nella casa rifugio faccio parte di un equipe professionale, impegnate quotidianamente nella lotta contro la violenza di genere. Il mio impegno consiste nell’ accompagnare ogni donna verso la fuoriuscita dal circuito della violenza realizzando o riformulando per ognuna di loro dei veri e propri progetti di vita. Da tale impegno, inoltre, scaturisce il mio interesse nel sensibilizzare la società verso una cultura non violenza attraverso la formulazione di alcuni progetti in attesa di essere finanziati.

Quanti ricordi!

Quanti ricordi, guardo questa foto ed il cuore mi si riempie di gioia, come mai? Era uno dei quadri che la mia mamma aveva appeso per arredare la mia stanza da letto, questo basta per riportarmi all'infanzia!
Era una stanza da letto bella ed arredata con amore, era ovunque, l'amore della mia mamma, che metteva cura in ogni cosa che riguardava le sue due figlie, o "gioielli", come ci chiamava sempre lei! Erano due i quadri in realtà, e mia sorella, la maggiore aveva deciso che uno fosse mio ed uno suo, visto che a me piaceva l'acqua ed a lei l'altro quadro, la scelta é stata facile!
Questo post poco sembra richiamare gli argomenti soliti del mio blog, ma in realtà richiama il punto più importante della psicologia, l'amore materno. Io sono stata fortunatissima, sono nata da una mamma con la M maiuscola, che mi ha amata, mi ha adorata, ha sempre dato a mia sorella e me tutto l'amore possibile ed oltre, grazie a questo siamo partite avvantaggiate nella vita. Se siete madri o padri, se siete indecisi se fare un figlio o meno...fatelo se sentite che lo amerete, che lo proteggerete, che sarà per voi il centro della vostra vita, altrimenti lo condannerete all'infelicità!

Vienimi a trovare su TVIWEB!!!!!!



Sempre nuovi video sulla mia rubrica "Psicologando", venite a trovarmi su TVIWEB! Ecco il link, via aspetto numerosi!


http://www.tviweb.it/category/psicologia

Follow by Email

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

traslate in english