"scarta la tua memoria, scarta il tempo futuro del tuo desiderio; dimenticati entrambi, in modo da lasciare spazio ad una nuova idea. Forse sta fluttuando nella stanza in cerca di dimora, un pensiero, un'idea che nessuno reclama..." Bion

Paure infantili...

Quante volte capita che nel cuore della notte il vostro bambino inizia a piangere disperato?
Gli incubi dei più piccoli, rappresentano uno dei modi in cui il bambino esprime le proprie paure.

Per questo ci ritroviamo a proporre per il secondo anno consecutivo alcuni incontri con i genitori per aiutarli a capire quali sono le paure infantili, perché esistono e come si possono placare.


Le date sono ancora in via di definizione, a seconda delle adesioni formeremo dei gruppi con un numero massimo di 5/6 persone. Gli incontri inizieranno nel mese di Febbraio.
Per adesioni o informazioni scrivere e-mail con oggetto "Paure Infantili" a brunelaura@yahoo.it
Il corso si terrà nella sede di Vicenza in Stradella dei Munari, 14.

19 Ottobre 1950 — Viene pubblicato "Childhood and Society" (Infanzia e società) di Erik Erikson.

Consiglio questo libro, non solo per appassionati studenti di psicologia, ma anche per genitori che amano saperne di più! 


Erik Erikson nella sua opera piú famosa, Infanzia e società (1950) considera il processo di sviluppo dell’individuo nel ciclo dell’intera vita, delineando otto tappe in ognuna delle quali si presenta un momento critico – il conflitto fra due opposte tendenze – il cui esito dipende dalla interazione dell’individuo con un determinato ambiente familiare e sociale, dalle risposte date dai diversi sistemi educativi. Le fasi dello sviluppo della personalità – individuate da Erikson – tengono conto degli stadi dello sviluppo psicosessuale definiti da S. Freud, mettendoli però in relazione con le altre componenti culturale e sociali ed estendendo fino all’età matura lo sviluppo e l’organizzazione dell’Io. In queste pagine Erikson schematizza attraverso la rappresentazione grafica gli otto stadi dello sviluppo psicosociale considerati in parallelo agli stadi freudiani dello sviluppo della libido: in ognuno di questi stadi viene presentata una coppia di opposizioni che individua il conflitto da superare in quel determinato periodo della vita. In successione le opposizioni sono: 1) fiducia/sfiducia, 2) vergogna, dubbio/autonomia, 3) spirito di iniziativa/senso di colpa, 4) industriosità/senso di inferiorità, 5) identità/dispersione, 6) intimità/isolamento, 7) generatività/stagnazione, 8) integrità dell’Io/disperazione.

La normativa e gli adempimenti per la privacy per lo studio professionale dello Psicologo"


Privacy:
la normativa e gli adempimenti per la privacy per lo studio professionale dello Psicologo
OBIETTIVI DEL CORSO
Il Corso ha l’obiettivo di fornire le nozioni fondamentali riguardo la normativa sulla privacy e il DPS, tenuto conto delle recenti modifiche normative, e definire l'impostazione di un metodo di gestione degli adempimenti per lo studio e l’attività professionale dello psicologo.
DESTINATARI
Psicologi iscritti all’Enpap della provincia di Padova.
DOCENTI
Dott. Roberto Pizziconi
Consulente del lavoro, è iscritto all’Albo provinciale di Torino. Si occupa principalmente di docenze per enti pubblici ed enti privati in materia di privacy anche nell’ambito della comunicazione via web. Svolge altresì, in qualità di esperto di diritto del lavoro, attività legate alla gestione economica e previdenziale del personale e alla certificazione dei contratti di lavoro.
PROGRAMMA DEL CORSO
Mattina
- Il quadro normativo - Evoluzione della legge nel tempo - L’Autorità Garante - L’adeguamento organizzativo per i professionisti - Le figure soggettive - Adempimenti e ruoli organizzativi - I titolari esterni - Gli incaricati - Ulteriori soggetti che possono accedere ai dati personali - I principali adempimenti da adottare nello studio - L’accoglienza - Dati sensibili - Documentazione sensibile e strumenti informatici - I diritti degli interessati
Pomeriggio
- Gli adempimenti per il trattamento dei dati - I principi applicabili al trattamento dei dati personali - I dati genetici - L’informativa agli interessati - Comunicazione dei dati sensibili all’interessato - La diffusione dei dati sensibili - Misure di sicurezza per il trattamento dei dati
- L’amministratore di sistema - Il risarcimento del danno - Recenti disposizioni normative in merito al Documento
Programmatico sulla Sicurezza (DPS)
Data
Sabato 10 novembre 2012
Durata del corso
Dalle ore 9.30 alle ore 17.30
Sede del corso
Hotel NH Mantegna Via Nicolo’ Tommaseo, 61 35131 Padova
Come raggiungerci
L’hotel NH Mantegna si trova vicino al centro della città ed è situato ad appena dieci minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Padova.
Per maggiori informazioni consultare il sito dell’Hotel.
ISCRIZIONE OBBLIGATORIA
Inviare richiesta a formazione@enpap.it
Per informazioni contattare
+39.335.6046682
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 16.30

Con troppi caffe' rischio glaucoma Ricerca Usa, berne piu' di tre tazzine puo' far male a occhi

(ANSA) - BOSTON, 8 OTT - Piu' di tre tazze di caffe' al giorno aumentano il rischio di glaucoma. E' il risultato di una ricerca del Brigham and Women's Hospital di Boston e della Harvard School of Public Health. Il glaucoma e' una malattia nella quale si ha un aumento della pressione interna dell'occhio che causa danni permanenti al nervo ottico e che puo' portare ipovisione e in alcuni casi cecita'. Il motivo, per gli studiosi, e' che alcuni componenti del caffe' farebbero aumentare la pressione nel bulbo oculare.

Nobel della medicina a Gurdon e Yamanaka Per la scoperta delle cellule staminali riprogrammate


Il Premio Nobel per la Medicina 2012 è stato assegnato a John Gurdon e Shinya Yamanaka hanno vinto ilNobel per la Medicina per il contributo alla ricerca sulla riprogrammazione delle cellule adulte in staminali e per avere aperto in questo modo la strada alla medicina rigenerativa.
Il britannico Gurdon, 78 anni, e' stato un pioniere della ricerca sulle cellule staminali. Nel 1962 ha infatti scoperto che una cellule adulta puo' ''perdere la sua identita''' ed essere riprogrammata per specializzarsi in un tpo di cellula completamente diverso. Nato nel 1933 in Gran Bretagna, a Dippenhall, si è laureato a Oxford e, dopo un lungo periodo negli Stati Uniti, presso il California Institute of Technology, ha insegnato Biologia Cellulare nell'universita' di Cambridge.
Attualmente dirige a Cambridge l'istituto che porta il suo nome. A 40 anni di distanza dalle ricerche di Gurdon, nel 2006 il giapponese Yamanaka, 50 anni, ha messo a punto una tecnica che permette di riprogrammare le cellule adulte e gia' differenziate. Nato ad Osaka nel 1962, Yamanaka si e' laureato nell'universita' di Kobe e quindi ha trascorso un lungo periodo negli Stati Uniti, nell'Istituto Gladstone di San Francisco. Attualmente insegna nell'universita' di Kyoto.
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Follow by Email

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

traslate in english